Biblioteca:Igino, Favole

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
m (Sostituzione testo - 'Troilo' con 'Troilo')
m (Sostituzione testo - 'Andromeda' con 'Andromeda')
A Danae, figlia di Acrisio e Aganippe, era stato predetto che il figlio da lei partorito avrebbe ucciso Acrisio; allora il padre, temendo che la profezia si avverasse, la rinchiuse in una prigione dai muri di pietra. Ma [[Zeus]], mutatosi in una pioggia d’oro, giacque con Danae; da quell’amplesso nacque Perseo. Il padre, a causa dell’atto impudico, la rinchiuse insieme a Perseo in un cofano, che gettò in mare. Per volere di [[Zeus]] il cofano fu sospinto fino all’isola di Serifo; quando il pescatore Ditti, che lo trovò e lo forzò, vide la donna con il bambino, li portò dal re Polidette, che sposò Danae e fece allevare Perseo nel tempio di [[Atena]]. Non appena Acrisio venne a sapere che i due erano alla corte di Polidette, partì per andare a riprenderseli; quando arrivò, Polidette intervenne in loro favore e Perseo giurò al nonno che non l’avrebbe mai ucciso. Acrisio fu poi trattenuto colà da una tempesta e nel frattempo Polidette morì. Vennero indetti dei giochi funebri in suo onore, durante i quali un disco lanciato da Perseo, deviato dal vento, colpì al capo Acrisio, uccidendolo; e così ciò che Perseo non volle fare di sua volontà fu compiuto dagli Dèi. Una volta sepolto Polidette, Perseo partì per Argo e prese possesso del regno del nonno.  
A Danae, figlia di Acrisio e Aganippe, era stato predetto che il figlio da lei partorito avrebbe ucciso Acrisio; allora il padre, temendo che la profezia si avverasse, la rinchiuse in una prigione dai muri di pietra. Ma [[Zeus]], mutatosi in una pioggia d’oro, giacque con Danae; da quell’amplesso nacque Perseo. Il padre, a causa dell’atto impudico, la rinchiuse insieme a Perseo in un cofano, che gettò in mare. Per volere di [[Zeus]] il cofano fu sospinto fino all’isola di Serifo; quando il pescatore Ditti, che lo trovò e lo forzò, vide la donna con il bambino, li portò dal re Polidette, che sposò Danae e fece allevare Perseo nel tempio di [[Atena]]. Non appena Acrisio venne a sapere che i due erano alla corte di Polidette, partì per andare a riprenderseli; quando arrivò, Polidette intervenne in loro favore e Perseo giurò al nonno che non l’avrebbe mai ucciso. Acrisio fu poi trattenuto colà da una tempesta e nel frattempo Polidette morì. Vennero indetti dei giochi funebri in suo onore, durante i quali un disco lanciato da Perseo, deviato dal vento, colpì al capo Acrisio, uccidendolo; e così ciò che Perseo non volle fare di sua volontà fu compiuto dagli Dèi. Una volta sepolto Polidette, Perseo partì per Argo e prese possesso del regno del nonno.  
-
=== Andromeda===   
+
=== [[Andromeda]]===   
-
[[Cassiopea]] osò affermare che sua figlia Andromeda era più bella delle [[Nereidi]], perciò [[Poseidone]] pretese che per punizione Andromeda, figlia di Cefeo, venisse offerta in pasto a un mostro marino. Perseo passò di lì volando con i calzari alati di [[Ermes]] e liberò la fanciulla in pericolo; ma poiché poi voleva sposarla, il padre di lei, Cefeo, risolse di ucciderlo a tradimento insieme ad Agenore, cui Andromeda era stata promessa. Perseo, venuto a conoscenza del complotto, estrasse la testa della Gorgone; al vederla, tutti quanti, da uomini che erano, furono mutati in pietra. Perseo ritornò in patria con Andromeda. Polidette, rendendosi conto del valore e dell’audacia di Perseo, per paura, decise di ucciderlo con l’inganno; Perseo venne però a saperlo egli mostrò il capo della Gorgone, trasformando anche lui m sasso.  
+
[[Cassiopea]] osò affermare che sua figlia [[Andromeda]] era più bella delle [[Nereidi]], perciò [[Poseidone]] pretese che per punizione [[Andromeda]], figlia di Cefeo, venisse offerta in pasto a un mostro marino. Perseo passò di lì volando con i calzari alati di [[Ermes]] e liberò la fanciulla in pericolo; ma poiché poi voleva sposarla, il padre di lei, Cefeo, risolse di ucciderlo a tradimento insieme ad Agenore, cui [[Andromeda]] era stata promessa. Perseo, venuto a conoscenza del complotto, estrasse la testa della Gorgone; al vederla, tutti quanti, da uomini che erano, furono mutati in pietra. Perseo ritornò in patria con [[Andromeda]]. Polidette, rendendosi conto del valore e dell’audacia di Perseo, per paura, decise di ucciderlo con l’inganno; Perseo venne però a saperlo egli mostrò il capo della Gorgone, trasformando anche lui m sasso.  
=== Alcione===   
=== Alcione===   

Versione del 14:34, 15 apr 2017