Biblioteca:Apollonio Rodio, Argonautiche, Libro II

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
m (Sostituzione testo - 'Giasone' con 'Giasone')
brandiva la grande scure e nella sinistra teneva
brandiva la grande scure e nella sinistra teneva
la pelle nera dell'orsa, e insieme a lui si slanciarono
la pelle nera dell'orsa, e insieme a lui si slanciarono
-
i figli di Eaco, e si mosse anche il valoroso Giasone.
+
i figli di Eaco, e si mosse anche il valoroso [[Giasone]].
Come quando in una giornata d'inverno
Come quando in una giornata d'inverno
i lupi grigi, entrati dentro la stalla
i lupi grigi, entrati dentro la stalla
"Ascoltatemi, voi che siete i più prodi di tutta la Grecia,
"Ascoltatemi, voi che siete i più prodi di tutta la Grecia,
se siete davvero quelli che per un duro comando regale,  
se siete davvero quelli che per un duro comando regale,  
-
sulla nave Argo, Giasone porta al vello d'oro.
+
sulla nave Argo, [[Giasone]] porta al vello d'oro.
Ma certo lo siete; ancora la mia mente conosce tutte le cose
Ma certo lo siete; ancora la mia mente conosce tutte le cose
per scienza divina: ti ringrazio, signore, figlio di [[Leto]],
per scienza divina: ti ringrazio, signore, figlio di [[Leto]],
nell'enorme grotta del monte [[Ditte]]o.
nell'enorme grotta del monte [[Ditte]]o.
I compagni furono lieti di queste notizie,
I compagni furono lieti di queste notizie,
-
ma più di tutti Fineo. Subito Giasone
+
ma più di tutti Fineo. Subito [[Giasone]]
gli si rivolse con grande affetto e gli parlò in questo modo:
gli si rivolse con grande affetto e gli parlò in questo modo:
"Un dio certamente, Fineo, si è preso cura della tua misera
"Un dio certamente, Fineo, si è preso cura della tua misera
alla sua casa, tanto desidera porgermi aiuto nella disgrazia".
alla sua casa, tanto desidera porgermi aiuto nella disgrazia".
Così disse il figlio di Agenore, e subito giunse Parebio  
Così disse il figlio di Agenore, e subito giunse Parebio  
-
portando dal gregge due bestie. Giasone si levò in piedi
+
portando dal gregge due bestie. [[Giasone]] si levò in piedi
al cenno del vecchio, e con lui i due figli di Borea:
al cenno del vecchio, e con lui i due figli di Borea:
subito invocarono il dio profetico [[Apollo]],
subito invocarono il dio profetico [[Apollo]],
Disse, e intanto guidava la nave in alto mare
Disse, e intanto guidava la nave in alto mare
di fronte alla costa Bitinia. Ma gli rispose
di fronte alla costa Bitinia. Ma gli rispose
-
Giasone, con cortesi parole: "Tifi, perché consolare
+
[[Giasone]], con cortesi parole: "Tifi, perché consolare
con questi discorsi il mio affanno? Ho sbagliato,
con questi discorsi il mio affanno? Ho sbagliato,
ho commesso un errore sciagurato e senza rimedio.
ho commesso un errore sciagurato e senza rimedio.
Così disse, mettendo alla prova i compagni, ed essi
Così disse, mettendo alla prova i compagni, ed essi
[rumoreggiarono
[rumoreggiarono
-
con parole ardite. Giasone si rallegrò nel suo cuore
+
con parole ardite. [[Giasone]] si rallegrò nel suo cuore
del conforto che gli veniva da loro, e in tutta franchezza rispose:  
del conforto che gli veniva da loro, e in tutta franchezza rispose:  
"Amici miei, si accresce il mio coraggio nel vostro valore.
"Amici miei, si accresce il mio coraggio nel vostro valore.
"Figlio di Eaco, come si può trascurare la nostra impresa
"Figlio di Eaco, come si può trascurare la nostra impresa
e restare tanto in terra straniera? Non perché fossi  
e restare tanto in terra straniera? Non perché fossi  
-
un prode guerriero, Giasone mi ha portato con sé da Partenia
+
un prode guerriero, [[Giasone]] mi ha portato con sé da Partenia
alla conquista del vello, ma perché esperto pilota.
alla conquista del vello, ma perché esperto pilota.
Non c'è dunque nessun timore per la guida di Argo
Non c'è dunque nessun timore per la guida di Argo
dei cavalli che avevano splendidamente nutriti.
dei cavalli che avevano splendidamente nutriti.
Quand'ebbero fatto il sacrificio e consumato il banchetto,
Quand'ebbero fatto il sacrificio e consumato il banchetto,
-
Giasone allora parlò, cominciando con queste parole:
+
[[Giasone]] allora parlò, cominciando con queste parole:
"Veramente [[Zeus]] vede ogni cosa, e non gli sfuggiamo,
"Veramente [[Zeus]] vede ogni cosa, e non gli sfuggiamo,
noi che siamo uomini pii e amanti della giustizia.
noi che siamo uomini pii e amanti della giustizia.
se saggiare Eete con le maniere cortesi,
se saggiare Eete con le maniere cortesi,
oppure trovare qualche altro mezzo efficace".
oppure trovare qualche altro mezzo efficace".
-
Così disse, e Giasone, seguendo il consiglio di Argo,
+
Così disse, e [[Giasone]], seguendo il consiglio di Argo,
fece portare la nave in un'ombrosa palude
fece portare la nave in un'ombrosa palude
e là gettare le ancore, vicino al luogo
e là gettare le ancore, vicino al luogo

Versione del 07:33, 11 apr 2017