Biblioteca:Apollonio Rodio, Argonautiche, Libro II

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
m (Sostituzione testo - 'Apollo' con 'Apollo')
m (Sostituzione testo - 'Lemno' con 'Lemno')
quello che l'ha per primo ferito, e non l'ha ucciso.
quello che l'ha per primo ferito, e non l'ha ucciso.
Il figlio di [[Tindaro]] depose il ricco mantello,
Il figlio di [[Tindaro]] depose il ricco mantello,
-
morbido, quello che un giorno una donna di Lemno  
+
morbido, quello che un giorno una donna di [[Lemno]]
gli diede in dono ospitale; Amico buttò per terra
gli diede in dono ospitale; Amico buttò per terra
il manto scuro, doppio, fermato da fibbie, e il bastone
il manto scuro, doppio, fermato da fibbie, e il bastone
Il figlio di Esone gli disse la stirpe e il nome di tutti
Il figlio di Esone gli disse la stirpe e il nome di tutti
i suoi compagni, gli disse i comandi di Pelia
i suoi compagni, gli disse i comandi di Pelia
-
e come li avevano accolti le donne di Lemno,
+
e come li avevano accolti le donne di [[Lemno]],
e ciò che era accaduto a Cizico, presso i Dolioni,
e ciò che era accaduto a Cizico, presso i Dolioni,
e come, giunti al Cio, nella Misia, contro il loro volere,
e come, giunti al Cio, nella Misia, contro il loro volere,

Versione del 06:42, 31 mar 2017