Biblioteca:Apollonio Rodio, Argonautiche, Libro II

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
m (Sostituzione testo - 'Apollo' con 'Apollo')
m (Sostituzione testo - 'Febo' con 'Febo')
pure in mezzo ai miei dolorosi travagli.
pure in mezzo ai miei dolorosi travagli.
In nome di [[Zeus]] protettore dei supplici, e punitore implacabile  
In nome di [[Zeus]] protettore dei supplici, e punitore implacabile  
-
dei malvagi, in nome di Febo, in nome di Era stessa,
+
dei malvagi, in nome di [[Febo]], in nome di Era stessa,
che più di tutti gli dei ha cura del vostro viaggio, vi supplico,
che più di tutti gli dei ha cura del vostro viaggio, vi supplico,
datemi aiuto, salvate dalla rovina un uomo infelice,
datemi aiuto, salvate dalla rovina un uomo infelice,
verso il mare, lontano, per l'aria. Solo più tardi
verso il mare, lontano, per l'aria. Solo più tardi
Orfeo si rivolse agli eroi, e disse queste parole:  
Orfeo si rivolse agli eroi, e disse queste parole:  
-
"Orsù, consacriamo quest'isola a Febo, dio del mattino,
+
"Orsù, consacriamo quest'isola a [[Febo]], dio del mattino,
poiché nel mattino il dio è apparso a noi tutti,
poiché nel mattino il dio è apparso a noi tutti,
passando, e sacrifichiamogli ciò che possiamo,
passando, e sacrifichiamogli ciò che possiamo,
invocando [[Apollo]] col nome di dio del mattino.
invocando [[Apollo]] col nome di dio del mattino.
Sulle vittime ardenti intrecciarono un'ampia danza,
Sulle vittime ardenti intrecciarono un'ampia danza,
-
celebrando il bel Febo, "iè, Peana, Peana".
+
celebrando il bel [[Febo]], "iè, Peana, Peana".
E in mezzo ad essi Orfeo, il figlio di Eagro,
E in mezzo ad essi Orfeo, il figlio di Eagro,
iniziò sulla cetra Bistonia un canto armonioso:
iniziò sulla cetra Bistonia un canto armonioso:
e più volte lo incitavano le figlie di Plisto, le Ninfe Coricie,
e più volte lo incitavano le figlie di Plisto, le Ninfe Coricie,
gridando "iè, iè", e da questo loro gridare
gridando "iè, iè", e da questo loro gridare
-
ha origine il bel ritornello che si intona in onore di Febo.
+
ha origine il bel ritornello che si intona in onore di [[Febo]].
Quando l'ebbero celebrato con il canto e la danza,
Quando l'ebbero celebrato con il canto e la danza,
giurarono con le pie libagioni e toccando le vittime,
giurarono con le pie libagioni e toccando le vittime,
fiorente di fronde, poco sotto la vetta del Capo Acherusio.
fiorente di fronde, poco sotto la vetta del Capo Acherusio.
E se, guidato dalle Muse, devo dirlo con piena franchezza,  
E se, guidato dalle Muse, devo dirlo con piena franchezza,  
-
Febo ordinò chiaramente ai Beoti e ai Nisei
+
[[Febo]] ordinò chiaramente ai Beoti e ai Nisei
di onorare Idmone come loro patrono,
di onorare Idmone come loro patrono,
e attorno all'olivo selvaggio fondare
e attorno all'olivo selvaggio fondare

Versione del 17:45, 15 mar 2017