Biblide



				

				

Chiamata anche Bibli, era figlia di Mileto e Cianea, nonché sorella gemella di Cauno, del quale si innamorò; incapace di reprimere la passione finì per rivelarla al fratello, che fuggì. Biblide lo cercò per ogni dove, finché un giorno cadde esausta: gli dèi ne ebbero pietà e la trasformarono in una fonte. Secondo una versione Cauno era parimenti innamorato della sorella, e sarebbe scappato perché nessuno lo sospettasse.

Indice

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti antiche

Per visualizzare le fonti antiche su Biblide vai a FontiAntiche:Biblide

[modifica] Fonti moderne

Per visualizzare le fonti moderne su Biblide vai a FontiModerne:Biblide

[modifica] Museo