Ballo Angelico



				

				
SCHEDA
Tipologia: Luoghi Infestati
Origine: Italia
Regione: Toscana
Tematiche: Fantasmi

Nome d'uno strano ballo tra il rito e la festa di cui si trovano tracce in Toscana e regioni vicine. Gl'informatori sono restii a dare notizie: pare trattarsi d'una sopravvivenza rituale pagana, con elementi del sabba delle streghe. I luoghi in cui è avvenuto, o avviene, il Ballo Angelico, sono castelli o ville diroccate dove, in un salone si indica il ritrovo di uomini e donne completamente nudi che fanno la festa alla musica di un'orchestra che suona in un palco dal quale non possono vedere la sala a causa d'una spessa tenda.
Ai ballerini si aggiungono nel corso della notte creature soprannaturali di straordinaria bellezza che poi risultano esseri demoniaci. Nel Mugolio, nella località Campestri si narra d'un bellissimo giovane che appare improvvisamente. La più bella ragazza della compagnia se ne innamora e balla a lungo con lo sconosciuto. Durante una danza frenetica la coppia si solleva sul pavimento girando vorticosamente finché passa volando dalla finestra spalancata e scompare nella notte. Poco dopo il tetto della sala sprofonda seppellendo i partecipanti alla festa.
I luoghi indicati per la celebrazione del Ballo Angelico a Campestri sono due rovine quasi irriconoscibili. Il sollevarsi da terra e il volo successivo può far pensare a un ritrovo con consumazione di droga, ma gli elementi sono scarsi per poterlo decidere. Nella documentazione scritta si ritrova il rito con lo stesso nome a Grancia, nella Maremma<ref>R. Ferretti, Fiabe e leggende intorno al parco naturale della Maremma, Montepulciano 1986</ref>: l'organizzatore della festa pare sia stato un vescovo che venne punito ferocemente. Anche in questo caso gl'informatori risultano reticenti, l'esito della pratica catastrofico.

[modifica] Etimologia

Assai strano è anche il nome; forse con l'aggettivo «angelico» si vuole indicare il volo con cui finisce la strana avventura (v. Balla Candelora).

[modifica] Note

<references />