Arvali



				

				

A Roma era un collegio sacerdotale composto da dodici sacerdoti (in onore dei dodici figli di Acca Larenzia), Nei periodi imperiali il loro numero di tanto in tanto era superiore. Gli Arvali si dedicavano al culto della Madre Terra (Dia). La loro sede era sul Palatino e poi fu spostata nel lucus deae Diae (bosco sacro alla dea Dia).I sacerdoti recitando il Carmen Arvale invocavano la protezione dei Lari e di Marte che inizialmente era una divinità campestre.