Apaturie

Versione del 24 mar 2013 alle 17:40 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Nuova pagina: Feste ateniesi dell'adunanza delle fratrie, in cui i cittadini facevano iscrivere i propri figli nelle fratrie. <br>Ad Atene, erano celebrate in 3 giorni del mese di [[Pionepsione]...)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Feste ateniesi dell'adunanza delle fratrie, in cui i cittadini facevano iscrivere i propri figli nelle fratrie.
Ad Atene, erano celebrate in 3 giorni del mese di Pionepsione (ottobre - novembre): il padre presentava il figlio nato in quell'anno, e anche quelli nati prima, ma non ancora iscritti, e giurava sulla loro legittimità.
I fanciulli venivano allora iscritti nell'elenco dei fratri, si tagliavano loro i capelli che erano offerti agli dèi, quiindi si offriva, per ogni bambino, il sacrificio di una pecora o di una capra e si teneva il banchetto del sacrificio.

Etimologia

II nome di queste feste deriva dal fatto che, prima che i fanciulli, in seguito al giuramento del padre su la loro legittimità, fossero iscritti nelle fratrie, erano considerati, senza padre, rispetto allo Stato.