Differenze tra le versioni di "Anime Bianche"

 
Riga 1: Riga 1:
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Maschio e Femmina
 +
|sezione=Folklore
 +
|continente=Europa
 +
|area=Mediterraneo
 +
|paese=Italia
 +
|origine=Toscana
 +
|tipologia=Creature Fantastiche
 +
|sottotipologia=Non Morti
 +
|specificità=Fantasmi
 +
|sub=-
 +
|indole=Neutrale
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=Aria
 +
|habitat=-
 +
|ambiti=[[Elenchi:Malattie|Malattie]]
 +
}}
 +
 
Sono così chiamate nel Senese e altre zone della Toscana le anime dei morti che vagano nella notte, in particolare nella [[Notte dei Morti]]. Sono appunto figure vestite di tuniche bianche, ciascuna con un lumicino in mano, che procedono in corteo (v. [[Anime del Purgatorio]], [[Anime Confinate]], [[Senzossi]]) e, se pure sono benefiche e disposte ad aiutare chi le invoca, incontrarle non è piacevole, anzi spesso porta a disturbi, febbri, malattie che provocano in genere la morte. Per questo era un tempo sconsigliato uscire nella Notte dei Morti e si raccontano leggende terribili di questi sconvolgenti incontri <ref>G.B. Corsi, Sena Vetus - Superstizioni, Canti, indovinelli e giochi. Archivio per le tradizioni popolari. Vol. IX, Ottobre-Dicembre 1890</ref>.
 
Sono così chiamate nel Senese e altre zone della Toscana le anime dei morti che vagano nella notte, in particolare nella [[Notte dei Morti]]. Sono appunto figure vestite di tuniche bianche, ciascuna con un lumicino in mano, che procedono in corteo (v. [[Anime del Purgatorio]], [[Anime Confinate]], [[Senzossi]]) e, se pure sono benefiche e disposte ad aiutare chi le invoca, incontrarle non è piacevole, anzi spesso porta a disturbi, febbri, malattie che provocano in genere la morte. Per questo era un tempo sconsigliato uscire nella Notte dei Morti e si raccontano leggende terribili di questi sconvolgenti incontri <ref>G.B. Corsi, Sena Vetus - Superstizioni, Canti, indovinelli e giochi. Archivio per le tradizioni popolari. Vol. IX, Ottobre-Dicembre 1890</ref>.
  
Riga 15: Riga 41:
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 
[[Categoria:Indole: Benevola]]
 
[[Categoria:Indole: Benevola]]
[[Categoria:Elemento: Non specificato]]
+
[[Categoria:Elemento: Aria]]
 
[[Categoria:Habitat: Non specificato]]
 
[[Categoria:Habitat: Non specificato]]
 +
[[Categoria:Malattie]]

Versione attuale delle 12:26, 29 mar 2020

SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio e Femmina
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Folklore
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Italia
Popolo/Regione: Toscana
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Creature Fantastiche
Sottotipologia: Non Morti
Specificità: Fantasmi
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Neutrale
Elemento: Aria
Habitat: -
Tematiche: Malattie

Sono così chiamate nel Senese e altre zone della Toscana le anime dei morti che vagano nella notte, in particolare nella Notte dei Morti. Sono appunto figure vestite di tuniche bianche, ciascuna con un lumicino in mano, che procedono in corteo (v. Anime del Purgatorio, Anime Confinate, Senzossi) e, se pure sono benefiche e disposte ad aiutare chi le invoca, incontrarle non è piacevole, anzi spesso porta a disturbi, febbri, malattie che provocano in genere la morte. Per questo era un tempo sconsigliato uscire nella Notte dei Morti e si raccontano leggende terribili di questi sconvolgenti incontri [1].

Note[modifica]

  1. G.B. Corsi, Sena Vetus - Superstizioni, Canti, indovinelli e giochi. Archivio per le tradizioni popolari. Vol. IX, Ottobre-Dicembre 1890