Agraulie



				

				

Festa ateniese in onore di Atena e di Agraulo, figlia di Cecrope. La festa si celebrava, in commemorazione del generoso sacrificio della sua vita, secondo una leggenda, a favore della patria. Si raccontava infatti che, essendo insorta uanguerra fra gli Ateniesi e gli Eleusini, i primi consultarono Apollo, e ne ebbero l'oracolo che la guerra sarebbe riuscita in loro vantaggio qualora qualcuno si fosse immolato per la patria; e Agraulo fu così animosa di precipitarsi dalla cittadella di Atene: per cui i suoi concittadini le dicarono un tempio ed un bosco lì vicino, e stabilirono che da allora in poi, prima di muovere ad una impresa, l'esercito dovesse prestare il giuramento di consacrarsi alla patria in quel bosco. In quel bosco, in quel tempio, s'introdussero successivamente misteri ed iniziazioni.