Agno

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
Versione corrente (17:15, 26 mar 2020) (modifica) (annulla)
 
Riga 1: Riga 1:
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Femmina
 +
|sezione=Mitologia Classica
 +
|continente=Europa
 +
|area=Mediterraneo
 +
|paese=Grecia
 +
|origine=Greci
 +
|tipologia=Creature Fantastiche
 +
|sottotipologia=Esseri Intermediari
 +
|specificità=Elementali
 +
|sub=Ninfe
 +
|indole=Benevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=Acqua
 +
|habitat=Montagna
 +
|ambiti=-
 +
}}
 +
Una delle [[ninfe]] nutrici di [[Zeus]] bambino. Aveva lo stesso nome una fontana del monte [[Liceo]], sacra alla ninfa. Quando c'era siccità il sacerdote di [[Zeus]] gettando un ramo di quercia dopo aver invocato il dio, riusciva a far piovere.
Una delle [[ninfe]] nutrici di [[Zeus]] bambino. Aveva lo stesso nome una fontana del monte [[Liceo]], sacra alla ninfa. Quando c'era siccità il sacerdote di [[Zeus]] gettando un ramo di quercia dopo aver invocato il dio, riusciva a far piovere.
Riga 12: Riga 38:
[[Categoria:Esseri Intermediari]]
[[Categoria:Esseri Intermediari]]
[[Categoria:Elementali]]
[[Categoria:Elementali]]
 +
[[Categoria:Ninfe]]
[[Categoria:Elemento: Acqua]]
[[Categoria:Elemento: Acqua]]
-
[[Categoria:Habitat: Non specificato]]
+
[[Categoria:Habitat: Montagna]]

Versione corrente

SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Femmina
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Creature Fantastiche
Sottotipologia: Esseri Intermediari
Specificità: Elementali
Subspecifica: Ninfe
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: Acqua
Habitat: Montagna
Tematiche: -

Una delle ninfe nutrici di Zeus bambino. Aveva lo stesso nome una fontana del monte Liceo, sacra alla ninfa. Quando c'era siccità il sacerdote di Zeus gettando un ramo di quercia dopo aver invocato il dio, riusciva a far piovere.