Afrodite

Versione del 5 mag 2009 alle 10:52 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Nuova pagina: Figlia di Zeus e di Dione, secondo altri nata dalla spuma del mare nell'isola di Cipro, dea dell'amore e della bellezza. Sono sue seguaci le Ore, le Grazie, Peito, ...)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Figlia di Zeus e di Dione, secondo altri nata dalla spuma del mare nell'isola di Cipro, dea dell'amore e della bellezza. Sono sue seguaci le Ore, le Grazie, Peito, Poto e Imero. Era venerata sotto diversi nomi: Pandemia, Urania, Anadiomene, Cipria, Idalia, Onidia, Citerea. Era moglie di Efesto, amante di Ares e di Adone. Ad Anchise generò Enea.