Abu Mansur Ibn Ar-razzaq

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
m (Sostituzione testo - 'Categoria:Sovrani' con 'Categoria:Nobili Categoria:Sovrani')
Versione corrente (08:12, 27 ott 2019) (modifica) (annulla)
 
Riga 1: Riga 1:
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Maschio
 +
|sezione=Mitologia Indo-Iranica
 +
|continente=Asia
 +
|area=Medio Oriente
 +
|paese=Iran
 +
|origine=Persiani
 +
|tipologia=Umani
 +
|sottotipologia=Nobili
 +
|specificità=Sovrani
 +
|indole=Benevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=-
 +
|habitat=-
 +
|ambiti=-
 +
}}
 +
 +
Visir degli emiri samanidi, che, nel 957-58, incaricò quattro dotti 'zoroastriani' di raccogliere e sistemare il ricco e antico patrimonio storico e leggendario d'Iran. Il libro che ne derivò viene chiamato "Prosa di Abu Mansur", e fu una delle fonti principali sia del poeta [[Daqiqi]] sia di [[Firdusi]].
Visir degli emiri samanidi, che, nel 957-58, incaricò quattro dotti 'zoroastriani' di raccogliere e sistemare il ricco e antico patrimonio storico e leggendario d'Iran. Il libro che ne derivò viene chiamato "Prosa di Abu Mansur", e fu una delle fonti principali sia del poeta [[Daqiqi]] sia di [[Firdusi]].
Riga 7: Riga 33:
[[Categoria:Iran]]
[[Categoria:Iran]]
[[Categoria:Umani]]
[[Categoria:Umani]]
-
[[Categoria:Nobili]]
 
[[Categoria:Nobili]]
[[Categoria:Nobili]]
[[Categoria:Sovrani]]
[[Categoria:Sovrani]]

Versione corrente

SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Indo-Iranica
Continente: Asia
Area: Medio Oriente
Paese: Iran
Popolo/Regione: Persiani
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Nobili
Specificità: Sovrani
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -


Visir degli emiri samanidi, che, nel 957-58, incaricò quattro dotti 'zoroastriani' di raccogliere e sistemare il ricco e antico patrimonio storico e leggendario d'Iran. Il libro che ne derivò viene chiamato "Prosa di Abu Mansur", e fu una delle fonti principali sia del poeta Daqiqi sia di Firdusi.